Autori Opere Libri Articoli Contatti
>>

Post Un Mondo Diverso
di Enrico Radente

Intervista a Enrico Radente

04/04/2020 by Ale Bros

Un Mondo Diverso, di Enrico Radente, è un libro che parla di una distopia e di un grande mistero.
Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con l'autore, che come sempre ringraziamo infinitamente per aver risposto alle nostre domande.

La trama di Un Mondo Diverso:
Londra, 2078. L'antiquario Giovanni Prezioso è titubante ad accettare l'incarico, ma è stato il Presidente Moussen in persona a chiederglielo e gira fama che paga bene. Inoltre il suo compito sembrerebbe semplice, in fondo è il suo mestiere. Deve dare la caccia a una chimera che probabilmente non esiste. In una terra tradita dal lato oscuro dell'uomo, braccati dal potere e da nemici invisibili, Giovanni e i suoi compagni non potranno fidarsi di nessuno. In una guerra in cui la posta in palio è il diritto di esistere, Giovanni dovrà essere il primo a trovare la risposta. Che cos'è la Rosetta e chi è l'uomo che imparò a volare?

Ed ora le domande.

[Gabriel_PB]: Domanda di rito che pongo a tutti: Cosa è per te la fantascienza?

[Enrico]: Un gioco. A dirti la verità ho sempre amato il genere distopico, in primis Orwell e Bradbury. Ma mi sono approcciato a questo genere, perché avevo una storia che era ambientata nel futuro.

[Gabriel_PB]:Di cosa parla questa storia e cosa hai provato tu nello scriverla?

[Enrico]: Nasce da un'immagine. Da lì mi è venuta l'idea di scrivere un racconto. Alla fine del racconto, che poi è il primo capitolo del libro, mi sono accorto che potevo raccontare la storia di un mondo diverso dal nostro. In questo mondo "chiuso", perché il clima è cambiato ed ha sconvolto il mondo "fuori", un antiquario ha il compito di indagare su uno dei più grandi misteri del suo tempo. La storia è cresciuta in maniera molto naturale e ha reso molto divertente scriverla.

[Gabriel_PB]:C'è una frase, un passo, una figura, un concetto, che hai scritto in questo libro, che ti piace particolarmente?

[Enrico]: "Lei crede veramente che oggi qualcuno possa dimostrare o definire cosa sia la libertà?"
"Non era più il tempo di far riflettere o far sognare, ma di conformare. Il potere ha usato la stessa strategia adottata con i libri o il cinema. Se tu fai dimenticare a due o tre generazioni la magia, quest'ultima svanisce".
Sono due, lo so. Ma mi piacciono entrambe.
Infine, sebbene non sia mia, ma di Michel Foucault, "Sapere è potere", e mai come oggi questo concetto è crudelmente attuale.

[Gabriel_PB]:Grazie Enrico per aver risposto alle domande!

[Enrico]: Grazie a te per le domande. Attendo tuoi aggiornamenti. Ciao😀

Contatti e link

Acquisto del libro cartaceo su Amazon:
Clicca qui


Acquisto del libro cartaceo su Ibs:
Clicca qui


Acquisto del libro cartaceo su Unilibro:
Clicca qui


Acquisto del libro cartaceo su Libraccio:
Clicca qui


Il libro inoltre è ordinabile in tutte le librerie.

Post in collaborazione con sci-fi forum (clicca sul banner per visitare il forum)Sci-fi_Stripbanner_1
Seguici su  Pagina instagram lafantascienza.com o sul  forum sci-fi