Autori Opere Libri Articoli Contatti
>>

Post Recensione libro Reboot 8092 di Andrea Formichini e Daniele Salvato

La sonda automatica cosciente e dotata di sentimenti

23/09/2020 by Ale Bros

Reboot 8092 è un romanzo breve di fantascienza scritto da Andrea Formichini e Daniele Salvato.
Ha partecipato al trofeo Cassiopea 2020, classificandosi al secondo posto.

Una sonda automatica senziente è stata invata, dai suoi creatori, nello spazio. La sua missione è quella di scovare altri esseri senzienti nell'universo.

Per poter assolvere al suo compito deve però passare molti anni in standby, senza coscienza, per limitare al minimo il consumo delle sue batterie, le quali possono ricaricarsi solo in prossimità della stella di ogni sistema stellare che deve visitare.

Tale situazione la porterà a dover rimanere disattivata anche per centinaia di anni.
La sonda, di cui non si conosce il nome, essendo dotata di una coscienza e di sentimenti, si trova ad affrontare dei disagi, dovuti alla solitudine e alla paura di non risvegliarsi dai lunghi periodi di standby che necessariamente è tenuta ad osservare. L'ansia deriva soprattutto dalla possibilità di "morire" per qualsiasi problema, mentre è disattivata.

La sua missione diventa il suo unico scopo nella vita, e la sua speranza è quella di riuscire nel suo intento.
Il desiderio di comunicare è insito in essa, come qualsiasi altro essere cosciente sociale.
Le probabilità sono però scarse, data la vastità dell'universo. Comincia quindi a pensare che forse, nonostante le sia concesso di vivere per moltissimi anni, non potrà mai raggiungere lo scopo della sua missione.

La prima cosa che ho sentito, leggendo il libro, è stata una forte empatia con la sonda. Mi sono immedesimato in essa, come se fossi io stesso a svolgere la missione, a dover trascorrere tanto tempo isolato, non solo dagli altri miei simili, ma da qualsiasi altro essere senziente e qualsiasi altra cosa riconducibile ad una civiltà di esseri pensanti.

La sensazione mi ha permesso di immedesimarmi e comprendere le sue problematiche e di gioire o di rattristarmi per essa.
Reboot 8092 è un libro intimista, nonostante il soggetto della storia: una macchina, seppur senziente.

Arrivando verso la fine la storia prende una piega diversa e ancora più interessante. Per tale motivo ritengo che le fasi finali siano le parti più belle e interessanti, per quanto il resto sia necessario e preparatorio per la conclusione.

Se amate le storie riguardanti le intelligenze artificiali e la loro psicologia (chi ha detto Asimov? Ex Machina?), sia essa simile che dissimile dalla nostra, allora trovere pane per i vostri denti.

P.S. Preparate i fazzoletti, perché la fine è immensamente emozionante.

Contatti e link

Pagina Instagram del libro:
Clicca qui


Acquisto libro cartaceo o ebook su Amazon:
Clicca qui


Seguici su  Pagina instagram lafantascienza.com o sul  forum sci-fi